Il parco più bello è a Firenze : il Giardino della Villa Medicea di Castello

0

Il giglio dello stemma di Firenze, non è l’unico fiore che sembra rappresentare al meglio l’anima più intima della città.

La flora che è possibile ammirare all’interno dei tanti Giardini presenti nella bella “Florentia” è davvero qualcosa che lascia a bocca aperta tutti coloro che si trovano a visitare il capoluogo toscano.

Sebbene i più rinomati giardini della città (almeno a livello turistico) siano senza dubbio i meravigliosi giardini di Boboli il cui ingresso di trova sulla celebre Piazza Pitti, il giardino che ha conquistato il cuore degli esperti del settore è stato il Giardino della Villa Medicea di Castello, situato nell’omonima zona di Firenze.

Il Comitato Scientifico del Premio Il Parco Più Bello d’Italia, infatti, ha conferito il premio per il Parco più bello d’Italia (categoria “Parchi pubblici”) al Giardino della Villa Medicea di Castello.

Ma cosa rende così speciale questo spazio verde dalle origini storiche?

Lo splendido parco che circonda la Villa Medicea, oggi sede della rinomata Accademia della Crusca, è davvero una gioia per gli occhi e per il cuore.

Il suo bellissimo viale alberato è oggi un Parco Pubblico ma, nei secoli scorsi, è stato ad esclusi appannaggio delle famiglie nobili che si sono succedute all’interno della Villa, tra cui troviamo i Medici e i Lorena.

L’onore conferito al Parco della Villa Medicea di Castello è pienamente giustificato dal fatto che questo spazio verde rappresenta senza dubbio uno dei migliori (e meglio conservati) esempi di “giardino all’italiana” presente a tutt’oggi nel nostro Paese.

Trattandosi di un Giardino di origine 400esca, alcuni dei particolari e delle caratteristiche che è possibile riscontrare all’interno del Parco derivano dalle concezioni architettoniche derivanti dall’opera e dalle teorie di Leon Battista Alberti, ma è innegabile notare la presenza di numerose modifiche appartenenti ad epoche successive, come la Grotta degli Animali e le numerose vasche con i loro giochi d’acqua, elemento tipico del periodo artistico denominato Manierismo.

Elemento caratterizzante del Parco della Villa Medicea di Castello è la struttura a terrazze (3 in totale) che, durante i mesi estivi, diventano un vero e proprio “spazio espositivo”per la collezione di circa 500 piante delle cosiddette “bizzarrie”, agrumi nati da varie sperimentazioni portate avanti fin dai tempi dei Medici.

Il Giardino, localizzato a poca distanza dalla stazione ferroviaria di Firenze Castello, è aperto tutto l’anno e l’ingresso è gratuito.

Desiree Pucci

Copywriter, Traduttrice & Social Media Manager

Share.

About Author

Desiree Pucci

Copywriter, traduttore & Social Media Manager